Home2021-10-15T13:12:05+02:00

CPR di Milano: «Delle pene senza delitti»

“Delle pene senza delitti. Istantanea del CPR di Milano” è il titolo del Rapporto stilato dopo l’ispezione effettuata dal senatore Gregorio De Falco e dalla senatrice Simona Nocerino all’interno del Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Milano. Un’ispezione svoltasi nelle giornate del 5 e 6 giugno del 2021 insieme agli attivisti della rete Mai più lager – No ai Cpr.

Comunicato della Rete Scuole Senza Permesso: Green Pass a tutti i vaccinati!

Milano, accogliente e solidale, ha garantito durante questi mesi la vaccinazione a centinaia, se non migliaia, di lavoratori presenti nelle nostre case, nei nostri negozi e ristoranti, i nostri vicini di casa… anche se non muniti di regolare documento sanitario.

Mimmo Lucano condannato a 13 anni e 2 mesi per reati che consideriamo di “solidarietà

Quando le persone chiedono aiuto, vanno aiutate. Se perdiamo il senso di umanità è la fine della nostra civiltà.

Ricordare il 3 ottobre e la strage che si compì nel mare di Lampedusa

Ricordare il 3 ottobre e la strage che si compì nel mare di Lampedusa otto anni fa non è celebrare l'anniversario di una tragedia lontana nel tempo. Né compiangere i 18.000 morti e dispersi nel Mediterraneo, contati a partire da quella data.

Mappa Scuole Senza Permesso

Rete Scuole Senza Permesso: Straniero è l’altro che vive in noi

Rete Scuole Senza Permesso è il nome che ha voluto darsi una rete di scuole di italiano per immigrati milanesi, nata nella primavera 2005, per dichiarare la propria identificazione con i senza diritti.

Le scuole aderenti, pur diverse fra loro, condividono la quotidiana esperienza a diretto contatto con i migranti di cui vengono a conoscere le motivazioni all’emigrazione, le condizioni abitative, di lavoro e i progetti di vita, grazie a una relazione di scambievole crescita umana, culturale e politica.

La Rete Scuole Senza Permesso non vanta schieramenti politici; è una Rete aperta a tutti coloro che promuovono i valori dell’accoglienza, dell’uguaglianza e della giustizia sociale.

Abbiamo scelto di chiamarci Rete Scuole Senza Permesso perché ci identifichiamo con i migranti che siamo stati; perché accogliamo tutti; perché pensiamo che tutti coloro che non possono disporre liberamente delle risorse della propria terra, grazie anche alla rapina dei paesi ricchi, dovrebbero avere diritto ad attraversare questo pianeta privatizzato e a mettere radici dove c’è spazio per i loro desideri; perché sappiamo che la negazione dei diritti dei migranti  significa la progressiva erosione dei diritti di tutti quanti.

Rete Scuole Senza Permesso: Straniero è l’altro che vive in noi

Rete Scuole Senza Permesso è il nome che ha voluto darsi una rete di scuole di italiano per immigrati milanesi, nata nella primavera 2005, per dichiarare la propria identificazione con i senza diritti.

Le scuole aderenti, pur diverse fra loro, condividono la quotidiana esperienza a diretto contatto con i migranti di cui vengono a conoscere le motivazioni all’emigrazione, le condizioni abitative, di lavoro e i progetti di vita, grazie a una relazione di scambievole crescita umana, culturale e politica.

La Rete Scuole Senza Permesso non vanta schieramenti politici; è una Rete aperta a tutti coloro che promuovono i valori dell’accoglienza, dell’uguaglianza e della giustizia sociale.

Abbiamo scelto di chiamarci Rete Scuole Senza Permesso perché ci identifichiamo con i migranti che siamo stati; perché accogliamo tutti; perché pensiamo che tutti coloro che non possono disporre liberamente delle risorse della propria terra, grazie anche alla rapina dei paesi ricchi, dovrebbero avere diritto ad attraversare questo pianeta privatizzato e a mettere radici dove c’è spazio per i loro desideri; perché sappiamo che la negazione dei diritti dei migranti  significa la progressiva erosione dei diritti di tutti quanti.

Mappa Scuole Senza Permesso

Ultimi articoli

No Promised Land di Andrea Ferro

Realizzato in Veneto, una regione chiave del nord Italia nei flussi migratori verso l’Europa, il reportage "No Promised Land", pubblicato nel volume edito da Crowdbooks, mostra per la prima volta lo stretto rapporto tra spazio fisico e vita quotidiana nelle strutture di accoglienza, così come tra architettura e migrazioni.

Inaugurazione: 31 gennaio 2020 | The Art Land – Fabbrica Del Vapore | Ore 18.30
by |27/01/2020|News&Eventi|

Ultimi articoli

Un pomeriggio di amicizia e solidarietà con mostra fotografica “Via Padova e dintorni” e presentazione del libro “Il Mondo in una scuola”

Gli studenti e i volontari delle scuole d’italiano per migranti “Parole in gioco” e “Binari” vi aspettano sabato 19 settembre a partire dalle 16.30 in via A. Mosso angolo via Padova per un pomeriggio all’insegna [...]

by |17/09/2020|News&Eventi|

Webinar: La sfida dell’inclusione lavorativa dei migranti al tempo del Covid-19

Mercoledì 10 giugno 2020 dalle 15 alle 17, Webinar organizzato da ICEI Istituto Cooperazione Economica Internazionale, in collaborazione con la Rete Migrazioni e Lavoro. In un quadro economico, sociale e legale in continuo cambiamento a causa dell’emergenza Covid-19, il Webinar intende fornire informazioni utili e spunti operativi alle organizzazioni che lavorano per favorire l’inserimento lavorativo degli stranieri in Italia, tramite interventi di esperti ed operatori del settore,

by |01/06/2020|News&Eventi|

Progetto Scuola Remota

Il progetto coinvolge il Comune, le Comunità che ospitano i minori e la Rete Scuole Senza Permesso (SSP). Obiettivo: fornire alcuni rudimenti della lingua italiana, utilizzando la forma della didattica a distanza, a un gruppo di ragazzi minori non accompagnati che il Comune ha in carico, ospitati presso diverse comunità e che non possono accedere ai servizi previsti dal CPIA, dato il periodo di isolamento.

by |19/05/2020|News&Eventi|
Torna in cima