Home2021-10-15T13:12:05+02:00

CPR di Milano: «Delle pene senza delitti»

“Delle pene senza delitti. Istantanea del CPR di Milano” è il titolo del Rapporto stilato dopo l’ispezione effettuata dal senatore Gregorio De Falco e dalla senatrice Simona Nocerino all’interno del Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Milano. Un’ispezione svoltasi nelle giornate del 5 e 6 giugno del 2021 insieme agli attivisti della rete Mai più lager – No ai Cpr.

Comunicato della Rete Scuole Senza Permesso: Green Pass a tutti i vaccinati!

Milano, accogliente e solidale, ha garantito durante questi mesi la vaccinazione a centinaia, se non migliaia, di lavoratori presenti nelle nostre case, nei nostri negozi e ristoranti, i nostri vicini di casa… anche se non muniti di regolare documento sanitario.

Mimmo Lucano condannato a 13 anni e 2 mesi per reati che consideriamo di “solidarietà

Quando le persone chiedono aiuto, vanno aiutate. Se perdiamo il senso di umanità è la fine della nostra civiltà.

Ricordare il 3 ottobre e la strage che si compì nel mare di Lampedusa

Ricordare il 3 ottobre e la strage che si compì nel mare di Lampedusa otto anni fa non è celebrare l'anniversario di una tragedia lontana nel tempo. Né compiangere i 18.000 morti e dispersi nel Mediterraneo, contati a partire da quella data.

Mappa Scuole Senza Permesso

Rete Scuole Senza Permesso: Straniero è l’altro che vive in noi

Rete Scuole Senza Permesso è il nome che ha voluto darsi una rete di scuole di italiano per immigrati milanesi, nata nella primavera 2005, per dichiarare la propria identificazione con i senza diritti.

Le scuole aderenti, pur diverse fra loro, condividono la quotidiana esperienza a diretto contatto con i migranti di cui vengono a conoscere le motivazioni all’emigrazione, le condizioni abitative, di lavoro e i progetti di vita, grazie a una relazione di scambievole crescita umana, culturale e politica.

La Rete Scuole Senza Permesso non vanta schieramenti politici; è una Rete aperta a tutti coloro che promuovono i valori dell’accoglienza, dell’uguaglianza e della giustizia sociale.

Abbiamo scelto di chiamarci Rete Scuole Senza Permesso perché ci identifichiamo con i migranti che siamo stati; perché accogliamo tutti; perché pensiamo che tutti coloro che non possono disporre liberamente delle risorse della propria terra, grazie anche alla rapina dei paesi ricchi, dovrebbero avere diritto ad attraversare questo pianeta privatizzato e a mettere radici dove c’è spazio per i loro desideri; perché sappiamo che la negazione dei diritti dei migranti  significa la progressiva erosione dei diritti di tutti quanti.

Rete Scuole Senza Permesso: Straniero è l’altro che vive in noi

Rete Scuole Senza Permesso è il nome che ha voluto darsi una rete di scuole di italiano per immigrati milanesi, nata nella primavera 2005, per dichiarare la propria identificazione con i senza diritti.

Le scuole aderenti, pur diverse fra loro, condividono la quotidiana esperienza a diretto contatto con i migranti di cui vengono a conoscere le motivazioni all’emigrazione, le condizioni abitative, di lavoro e i progetti di vita, grazie a una relazione di scambievole crescita umana, culturale e politica.

La Rete Scuole Senza Permesso non vanta schieramenti politici; è una Rete aperta a tutti coloro che promuovono i valori dell’accoglienza, dell’uguaglianza e della giustizia sociale.

Abbiamo scelto di chiamarci Rete Scuole Senza Permesso perché ci identifichiamo con i migranti che siamo stati; perché accogliamo tutti; perché pensiamo che tutti coloro che non possono disporre liberamente delle risorse della propria terra, grazie anche alla rapina dei paesi ricchi, dovrebbero avere diritto ad attraversare questo pianeta privatizzato e a mettere radici dove c’è spazio per i loro desideri; perché sappiamo che la negazione dei diritti dei migranti  significa la progressiva erosione dei diritti di tutti quanti.

Mappa Scuole Senza Permesso

Ultimi articoli

Ultimi articoli

CPR di Milano: «Delle pene senza delitti»

“Delle pene senza delitti. Istantanea del CPR di Milano” è il titolo del Rapporto stilato dopo l’ispezione effettuata dal senatore Gregorio De Falco e dalla senatrice Simona Nocerino all’interno del Centro di Permanenza per il Rimpatrio di Milano. Un’ispezione svoltasi nelle giornate del 5 e 6 giugno del 2021 insieme agli attivisti della rete Mai più lager – No ai Cpr.

by |27/10/2021|News&Eventi, Slider|
Torna in cima