In festa coi Migranti per una Comunità Senza Muri

Sabato 16 giugno dalle 11.00 alle 18.00 l’ex edificio scolastico di via Marsala,10 (M2 Moscova) sarà inondato da suoni, colori, sapori, immagini, lingue di tutto il mondo.

Scarica qui il Programma Festa Rete Scuole 16 giugno 2018 in formato pdf.

La Casa delle donne e la Casa delle associazioni di volontariato ospiteranno una iniziativa promossa dalla Rete Scuole Senza Permesso che si inserisce a pieno titolo nel programma “Insieme senza muri” promosso dalla Amministrazione di Milano per “una città aperta ed accogliente

La Rete Scuole Senza Permesso si compone di più di 20 scuole di italiano per migranti, conta su 400 volontari, e accoglie nelle sue classi, ogni anno, circa 4000 migranti che desiderano imparare l’italiano per costruirsi un futuro migliore, più libero e sicuro.

Allieve ed allievi delle scuole daranno il benvenuto nei corridoi e nelle ampie aule di via Marsala, dove si svolgerà la festa dedicata al Grande Viaggio che tante donne e tanti uomini intraprendono.

Lasciano la loro terra e i loro cari. Attraversano confini, mari, deserti. Affrontano pericoli, lunghe attese, incomprensioni. Trovano ostilità e amicizia. Infine una nuova lingua, un lavoro, una casa, la realizzazione di progetti e sogni.

Abbiamo pensato a una festa per celebrare i loro Paesi d’origine coi colori degli abiti tradizionali, le usanze, i sapori e i profumi dei cibi; raccontare storie di coraggio e di tenacia; mostrare efficaci percorsi di accoglienza e di inclusione culturale, sociale, lavorativa.

Negli spazi della ex-scuola si alterneranno momenti di lettura, narrazioni, performance.  Ci si soffermerà  davanti ai lavori di Francesco PiobbichiDisegni dalla frontiera”, si visiterà la mostra fotografica messa a disposizione da Associazione Officina Nuove generazioni: i volti giovani dell’Italia Multietnica”. Verranno proiettati cortometraggi selezionati dal COE – Centro Orientamento Educativo, per l’occasione.

Sarà possibile tradurre il proprio nome nelle lingue e negli alfabeti del mondo, farsi decorare con l’henné, assistere a una sfilata di moda. 

Una sosta nel giardino, per gustare i piatti della cucina orientale o africana preparati dalle scuole; una pausa per ascoltare i cori, guardare un corto, ricordare Alessandro Leogrande attraverso la sua opera.

Conversare, conoscersi, star bene insieme, sentirsi amici.

Insomma una grande festa, una giornata senza muri che vuole continuare nel tempo.

VI ASPETTIAMO!!!

(ingresso libero)


Progetto “Una città, molte lingue”

🡢 | 2018-09-26T18:25:21+00:00 11/06/2018|News&Eventi|