27 GENNAIO – Incontro alla Scuola Pirelli

… “Molti attacchi della stampa si scagliavano contro gli ebrei stranieri, citati come la causa della scarsità degli alloggi, gli affitti alti, i prezzi elevati, la penuria di viveri, la disoccupazione, i bassi salari, l’affollamento delle scuole, la criminalità ed ogni altro male sociale ed economico possibile e immaginabile….”

da “L’OLOCAUSTRO IN ITALIA” di Susan Zuccotti

27 gennaio giornata della “Memoria” con questa citazione si è aperto l’incontro che il centro Filippo Buonarroti ha organizzato alla scuola elementare Pirelli. Incontro che ha visto protagonisti alcuni studenti della scuola Binari che si sono confrontati con tre classi di quinta elementare sui temi delle migrazioni, delle discriminazioni, del razzismo. Titolo dell’incontro “Noi che abbiamo come patria il mondo, come pesci il mare”

a1

Dopo la presentazione della scuola e lo spot della Rete scuole senza permesso Tati dall’Argentina, Baboucar dal Senegal, Maximin e Svieta dall’Ucraina / Russia, Fatima dal Marocco e Kasia dalla Polonia si sono presentati e sono stati poi bersagliati di domande dai ragazzini, entusiasti di avere questa opportunità di incontro.

a2Le domande? “Come siete arrivati!”, “Quali difficoltà avete?” “Vi piace l’Italia”… ma anche “In quale religione credete?” “Come sono le leggi italiane confrontate a quelle dei vostri paesi?”.

Il più applaudito è stato Baboucar arrivato in ritardo…. ma molto atteso: il racconto del suo viaggio col barcone in Sicilia, il suo riconoscimento come profugo politico e il fatto che ha recentemente superato l’esami A2 per il permesso di soggiorno lo hanno reso eroe agli occhi dei ragazzini.

L’incontro si è concluso con la proiezione di un filmato contro il razzismo e gli stereotipi e… con la richiesta di autografi!!!

a3

 

UNA BELLA ESPERIENZA PER TUTTI

 

🡢 |2016-02-01T18:08:12+00:0001/02/2016|News&Eventi|